Presentazione dell’iniziativa: 9/2 alle 11, Fandango Incontro (Roma)

E/LEGGIAMO

UN VOTO PER PROMUOVERE LA LETTURA

 

Sabato 9 febbraio ore 11

Fandango Incontro

Roma, via dei Prefetti, 22

Sabato 9 febbraio, l’Associazione Forum del libro renderà noti i nomi dei primi firmatari della lettera aperta indirizzata a tutti i candidati e alle candidate al nuovo Parlamento ma anche ai lettori, agli insegnanti, ai librai, ai bibliotecari e alle associazioni, persone singoli o gruppi che vorranno sottoscriverla. Una lettera e un documento in cinque punti: cinque cose da fare nell’ambito del libro e della lettura.

 

Perché il 24-25 febbraio votiamo per eleggere in Parlamento deputati e senatori consapevoli dell’importanza del libro e della lettura per lo sviluppo culturale ma anche civile, sociale ed economico del nostro paese.

 

Inoltre, sempre il 9, l’Associazione Forum proporrà a tutti gli operatori del libro di costituire un’inedita alleanza: un coordinamento tra soggetti e esperienze diversi, per raccogliere le migliori idee e proposte di promozione della lettura e per chiedere conto del modo in cui il parlamento e il governo si occuperanno di promuovere il libro e la lettura.

 

Da questo momento in poi per la politica sarà più difficile ignorare questi temi.

 

Insieme ai tanti editori, insegnanti e bibliotecari che interverranno sabato (tra cui Sandro Ferri, Marco Cassini, Marco Zapparoli, Ginevra Bompiani, Carmine Donzelli, Stefano Passigli, Luca Sossella, Daniela Di Sora, Vinicio Ongini, Sandra Ozzola, Sabrina De Tommasi, Franco La Cecla, Vichi De Marchi, Maria Teresa Carbone, Tilde Silvestri, Maurizio Caminito, Stefania Fabri) saranno presenti anche: Tullio De Mauro, Tullio Gregory, Pietro Mennea; gli scrittori Elena Stancanelli, Christian Raimo, Maria Pace Ottieri, Giorgio Vasta; i librai  Lucia Re, Giovanni Poggioli, Marcello Ciccaglioni, Paolo Ambrosini e Enza Campino; il presidente Giovanni Solimine e alcuni membri dell’Associazione Forum del libro (Melina Decaro, Giuseppe Laterza, Gino Roncaglia, Bruno Mari, Roberta Mazzanti, Armando Vitale, Della Passarelli, Marino Sinibaldi, Serena Gaudino).

 

Il documento in cinque punti può essere letto e firmato online sul sito dell’associazione: www.forumdellibro.org.

 

 

Leggere per saper leggere la realtà – incontro pubblico il 3 febbraio a Torino

29th Jan 2013 0 Commenti

3 FEBBRAIO 2013

ISTITUTO “A.AVOGADRO”/VIA ROSSINI 18/TORINO

 

Leggere per saper leggere la realtà: una politica per il libro e la lettura

 

La lettura è uno strumento di crescita e di condivisione, uno strumento per acquisire le competenze necessarie ad esercitare i propri diritti di cittadinanza nella società del XXI secolo. Occorrono politiche pubbliche a sostegno del libro e della lettura, incentrate sulla scuola, sulle librerie e sulle biblioteche, presidi essenziali di un’azione che veda impegnati gli operatori del settore, le amministrazioni locali, il mondo dell’associazionismo e del volontariato.

A chi si candida per governare il Paese chiediamo un impegno forte in questa direzione, approvando una legge organica e avviando un piano di promozione della lettura sul territorio.  

 

L’incontro è promosso dall’Associazione Forum del libro

in collaborazione con AIB  Piemonte, Istituto di Istruzione Secondaria “A. Avogadro” - Torino e Torino Rete Libri

 

Programma

Ore 10.30-13.00

Una legge per leggere
Presentazione e discussione delle proposte per una politica del libro e della lettura.

 

Introduce e coordina: Giovanni Solimine (presidente dell’Associazione Forum del libro)

Intervengono: Marina Bertiglia (esperta di comunicazione), Antonella Biscetti (referente di Torino Rete libri), Maurizio Braccialarghe (assessore alla cultura del Comune di Torino), Cecilia Cognigni (presidente della sez. Piemonte dell’Associazione Italiana Biblioteche), Nadia Conticelli (coordinatore dei presidenti delle circoscrizione di Torino), Michele Coppola (assessore alla cultura della Regione Piemonte), Tommaso De Luca (dirigente dell’ITIS Avogadro),  Umberto D’Ottavio (assessore all’istruzione della provincia di Torino), Stefano Parise (presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche), Livio Pepino (direttore editorale Edizioni Gruppo Abele) e tanti insegnanti, bibliotecari, editori, scrittori ed operatori del libro e della cultura.

Sono stati invitati candidati di diverse aree politiche.

 

Ore 14.00-17.00

Le librerie italiane tra crisi e nuove prospettive

Discussione sul ruolo delle librerie.

 

Introduce e coordina: Rocco Pinto (associazione Forum del Libro)

Intervengono: Aldo Addis (vice presidente dell’Associazione Librai Italiani), Claudio Aicardi (libreria Gulliver di Torino, Giuseppe Culicchia (scrittore), Massimo D’Anella (cooperativa libraria Celid), Ernesto Ferrero (direttore editoriale salone del libro di Torino), Giuseppe Laterza (editore), Pieranna Margaroli (libreria Margaroli di Verbania), Michela Murgia (scrittrice, progetto Lìberos), Andrea Ribet (presidente Claudiana), Silvana Sola (libreria dei ragazzi di Bologna) e tanti librai provenienti da tutta la regione e da altre parti d’Italia.

E’ stato invitato Piero Fassino, sindaco di Torino.

 

Total Petition Signatures

  • e-Leggiamo - Un voto per promuovere la lettura: 5980